1,9 milioni di dollari per 24 canzoni scaricate illegalmente

E' di queste ore la ntizia di una sentenza shock emanata da un tribunale americano, che ha condannato una donna al pagamento di una multa di 1,9 milioni di dollari per aver scaricato illegalmente musica da Internet, precisamente stiamo parlando del download di 24 canzoni.

Il tribunale, con gran soddisfazione della RIAA (Record Industry Association of America) che rappresenta i discografici americani, ha comminato una sanzione record di 80.000 mila dollari per ogni brano scaricato illegalmente che equivale a più di 80.000 volte il costo del singolo brano! (su iTunes si acquista muisca per 99 cents al brano).

Continua dopo la pubblicità...

La donna, scioccata dalla severità della sentenza (la più dura mai emanata per un reato di questo tipo), sembra intenzionata a ricorrere in appello anche perchè difficilmente sarà in grado di pagare una multa così salata.

Probabilmente la causa si chiuderà con un accordo extragiudiziale tra la donna e le major che, ci auguriamo, avranno il buon cuore (ed il buon senso) di non far pagare all'autrice del reato una pena davvero eccessiva come quella comminata dai giudici statunitensi.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.