10 candeline per il primo virus per smartphone

Esattamente 10 anni fa, era il 2004, gli analisti informatici dei FortiGuard Labs di Fortinet scoprirono Cabir, si trattava del primo malware appositamente conferzionato per infettare i sistemi operativi dei dispositivi mobili oggi molto più diffusi rispetto ad allora.

E con la rivoluzione mobile sarebbe cresciuto anche il numero di virus writers che dedicano parte della loro opera alla creazione di minacce per smartphone e tablet; ad oggi la piattaforma ritenuta in assoluto più "interessante" dagli utenti malintenzionati sarebbe Android.

Continua dopo la pubblicità...

I primi virus pensati per i dispositivi mobili erano dedicati a Symbian di Nokia, nel 2006 comparvero invece i primi malware per le applicazioni basate su Java, mentre nel 2009 il pericolo si estese a BlackBerry, iOS e Windows Mobile; i veri problemi per il Robottino Verde sarebbero cominciati solo nel 2010 per poi crescere molto rapidamente.

Ad oggi, la sola Fortinet avrebbe individuato la presenza di circa 400 mila applicazioni infette per Android, le "famiglie" di malware isolate sarebbero invece circa 300; soltanto nel 2013 sarebbero state scoperte oltre 1.300 applicazioni dannose per il sistema operativo di Mountain View.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.