10 mila dollari per sviluppare nuove feature di Google Assistant

10 mila dollari per sviluppare nuove feature di Google Assistant

"Actions on Google" è il nome di una nuova sfida a base di codice che Mountain View ha lanciato agli sviluppatori di terze parti. Chi riuscirà a realizzare nuove funzionalità utili per l'assistente virtuale Google Assistent e i servizi ad esso connessi potrà assicurarsi un premio in denaro pari a ben 10 mila dollari.

Per inviare le proprie proposte si avrà tempo fino al 31 agosto 2017, entro tale scadenza i devolper potranno candidare delle action in grado di estendere applicazioni anche preesistenti con le feature di Google Assistent. Se interessati si potranno anche crare delle App ex novo purché interagiscano con tale piattaforma.

E' bene sottolineare che non si tratta di un challenge dedicato unicamente ai dispositivi mobili, Google Assistent è infatti una soluzione multi-device, lo si trova per esempio nell'altoparlante Google Home per l'interazione vocale in ambito domestico, quindi gli ambiti per i quali si potrà operare saranno numerosi.

Chiaramente il fulcro dell'iniziativa sono le tecnologie per l'Intelligenza Artificiale, Big G è infatti alla ricerca di soluzioni sempre nuove per realizzare un assistente "smart" in grado di fornire informazioni e aiuto su qualsiasi aspetto della quotidianità, supporto che può essere ottenuto soltanto sfruttando al meglio gli algoritmi per il machine learnng.

Continua dopo la pubblicità...

Google Assistent è un prodotto relativamente nuovo, si tratta infatti di un'evoluzione di Google Now, che oggi deve confrontarsi con una serie di soluzioni simili altamente avanzate come per esempio Siri, Alexa, Cortona e Bixby, tutti assistenti che trovano già largo impiego in diversi device e piattaforme.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.