10 miliardi per acquisire McAfee?

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
10 miliardi per acquisire McAfee?

La società di private equity Advent International potrebbe essere interessata all'acquisizione del gruppo McAfee fondato dal defunto imprenditore John McAfee protagonista di una fine tragica lo scorso giugno. Secondo le indiscrezioni attualmente circolanti l'operazione potrebbe richiedere un investimento pari a 10 miliardi di dollari.

Se tale notizia dovesse essere confermata non si tratterebbe della prima volta che la McAfee cambia di proprietà, nel 2010 venne infatti acquisita dal colosso dei semiconduttori Intel per 7.7 miliardi di dollari. Nel 2016 quest'ultima cedette poi il 51% delle azioni McAfee alla Texas Pacific Group Capital specializzata in attività di ricapitalizzazione.

Per avere un quadro completo dell'attuale configurazione della compagnia è bene tenere presente che l'attuale McAfee non è la stessa che fu al centro delle precedenti compravendite, essa infatti non include più la propria divisione enterprise che venne ceduta nel marzo del 2021 ad un consorzio che fa capo al Symphony Technology Group di Palo Alto.

Un'eventuale acquisizione riguarderà quindi la divisione consumer della società, Advent International non dovrebbe essere inoltre l'unico investitore coinvolto in quanto alla guida di un consorzio del quale farebbero parte anche il fondo sovrano di Singapore, la Abu Dhabi Investment Authority e il fondo pensione CPP Investment Board.

Ai compratori dovrebbe spettare anche il compito di assorbire i 4 miliardi di dollari di debiti che la McAfee avrebbe accumulato nel corso degli ultimi anni. Il passaggio di proprietà dovrebbe poi rendere nuovamente privato il gruppo che nell'ottobre dell'anno passato era divenuto pubblico quotandosi in Borsa presso Wall Street tramite l'indice NASDAQ.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti