100 milioni di dollari per promuovere Kumo

100 milioni di dollari per promuovere Kumo

Questa volta Redmond non può sbagliare; Kumo rappresenta un'evoluzione del non fortunatissiomo Live Search, ed è forse anche la sua ultima possibilità di entrare come concorrente credibile in un mercato dominato da realtà affermate come Google e Yahoo!.

Per il momento sono poche le certezze relative al nuovo motere di ricerca della Microsoft, molto probabilmente il suo nome non sarà Kumo (utilizzato internamente dal team di sviluppo), e con la stessa probabilità non sarà neanche Live Search per testimoniare la volontà di un cambiamento.

Di certo c'è che Redmond sarebbe disposta a spendere anche cifre ingenti per la promozione di Kumo, alcune voci parlano di un budget oscillante tra gli 80 e i 100 milioni di dollari da investire soltanto per quanto rigurda la promozione del servizio.

100 milioni dollari sembrerebbero una cifra esageratamente alta, da sola rappresenta infatti il 30% di tutto il budget stanziato dalla Microsoft per l'intera promozione aziendale durante l'arco di un anno.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.