2014: l'anno degli attacchi DDoS

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteApple sfida Amazon con l'acquisto di BookLamp
  • SuccessivoItalia: migliora l'Internet mobile, bene TIM e Vodafone
2014: l'anno degli attacchi DDoS

Secondo l'ultimo report pubblicato dai ricercatori di Arbor Networks, che hanno eseguito la loro rilevazione utilizzando il sistema Atlas, il primo semestre dell'anno corrente avrebbe permesso di registrare un numero record di attacchi basati sulla tecnica denominata DDoS (Distributed Denial of Service).

Numeri alla mano, nel corso del 2014 vi sarebbero stati più di 100 attacchi DDoS con invio di richieste pari ad oltre i 100 Gbit/s; ma considerando il solo mese di giugno 2014, rispetto allo stesso periodo dell'anno passato sarebbero stati registrati circa il doppio gli attacchi oltre i 20 Gbit/s.

Continua dopo la pubblicità...

Alcune azioni DDoS sfruttano vulnerabilità presenti nel Network Time Protocol che sincronizza gli orologi dei sistemi informatici, cioè permetterebbe di generare un fenomeno di amplificazione (NTP reflection) per il quale i dati inviati vengono moltiplicati fino a 8 volte.

Utillizzando una delle falle citate, nel mese di febbraio alcuni attaccanti sarebbero riusciti a sviluppare un attacco DDoS arrivato fino ad un massimo di 400 Gbit/s, forse il più imponente di sempre per velocità di picco; in ambito europeo il più vasto DDoS del 2014 avrebbe avuto origine in Spagna con un picco pari a 154.69 Gbit/s.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.