45 anni di carcere per aver piratato Xp e Office

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteApple: 21 milioni di dollari per l'icona di un orologio
  • SuccessivoFacebook sperimenta le notifiche acustiche e i reply ai commenti

Bruce Alan Edward è un cittadino statunitense, vive nella città di Atlanta, che starebbe rischiando una condanna pari a ben 45 anni di carcere per aver piratato delle copie di software prodotto dalla casa di Redmond tra cui Windows XP Professional e Office 2003 Professional.

Utilizzando Ebay come canale per la commercializzazione, il 48enne americano avrebbe venduto circa 2.500 copie contraffatte di prodotti della Microsoft tra il 2008 e il 2010; nel complesso la sua attività criminosa gli avrebbe fruttato guadagni per circa 140 mila dollari.

Continua dopo la pubblicità...

A causa dell'opera di Edward, Redmond avrebbe rinunciato ad entrate per circa 1,2 milioni di dollari, ma l'uomo sarebbe accusato anche del reato di frode postale (oltre che di violazione delle leggi sul copyright) perché le copie pirata sarebbero state acquistate presso esercizi illegali situati a Singapore e in Cina.

Essendo la frode postale un reato federale, per essa sarebbero previste pene severissime, con una condanna a quasi mezzo secolo di carcere Edward non riuscirebbe plausibilmente mai più a tornare libero; per lui si prospetterebbe anche una pesante sanzione amministrativa che potrebbe arrivare a 1,5 milioni di dollari.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.