Aaron Swartz collaborava con WikiLeaks?

Il suicidio del genieale fondatore di Reddit, Aaron Swartz, appena 26enne, continua ad essere al centro di polemiche e sospetti, soprattutto in considerazione del vero e proprio accanimento giudiziario delle autorità statunitense nei suoi confronti.

Come è noto, Swartz rischiava una condanna di 35 anni di carcere e una sanzione da milioni di dollari per aver avuto accesso senza autorizzazione ad alcune ricerche accademiche svolte dal MIT di Boston; per questa accusa era stato arrestasto e poi era tornato in libertà su cauzione (ben 100 mila dollari).

Secondo indiscrezioni, il legale dell'informatico sarebbe riuscito a raggiungere un accordo con il tribunale per evitare il carcere al suo assistito, a quel punto sarebbe però interventuo lo stesso governo USA sottolineando la "necessità" di una reclusione. Perché una posizione così dura da parte di Washington?

L'idea è che le autorità volesseo punire Swartz per aver collaborato tra il 2011 e il 2012 con Julian Assange, fondatore di WikiLeaks; al momento non vi sarebbe alcuna conferma che tra i due ci sia stato effettivamente un rapporto a fini contro-informativi, per cui nulla potrebbe essere provato.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.