Accuse di violazione della privacy per WhatsApp

Accuse di violazione della privacy per WhatsApp

WhatsApp, una delle applicazioni per la messaggistica più utilizzate nei dispositivi mobili, sarebbe attualmente al centro di polemiche a causa dei dati contenuti in due rapporti stilati dal canadese Office of the Privacy Commissioner e dal Garante dei dati personali olandese.

In particolare, il gruppo che fa capo alla App sarebbe sotto accusa per le modalità attraverso le quali gli utenti verrebbero praticamente obbligati a concedere l'accesso alle informazioni memorizzate nella propria rubrica personale.

Continua dopo la pubblicità...

L'aggravante sarebbe individuabile nel fatto che WhatsApp sarebbe in grado di visualizzare qualsiasi numero di telefono registrato da un utente nel proprio dispositivo, ciò avverrebbe indipendentemente dal fatto che un recapito faccia o meno riferiemento ad un utilizzatore del servizio.

A questo punto le authority coinvolte dovrebbero dar vita ad un'attività di monitoraggio a carico dell'applicazione per verificare quale sia l'effettivo trattamento riservato ai dati personali, eventuali violazioni potrebbero essere punite con pesanti sanzioni.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.