Addio a AllofMP3.com

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteWiFi: Rischi per la salute? Forse...
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

Aveva resistito agli attacchi feroci provenienti da tutto il mondo, ma ha dovuto cedere al cambio di rotta del governo Russo. Stiamo parlando del celebre sito AllofMP3.com, da anni spauracchio in grado di resistere alla feroce lotta alla pirateria musicale condotta dalla major su scala planetaria.
Forte di una normativa (quella Russa) molto permissiva, il sito sembrava invulnerabile agli attacchi, ma adesso non c'è più nulla da fare: con l'ingresso della Russia nel WTO (World Trade Organization) la sua chiusura sembra davvero imminente ed inevitabile tanto che il sito è stato esplicitamente citato quale esempio di siti da proibire in aderenza a quanto previsto dalle direttive del WIPO (World Intellectual Property Organization) al fine di combattere la pirateria e tutelare la proprietà intellettuale.
Con l'ingresso nel WTO (e, conseguentemente, nel WIPO) la normativa Russa in matera finisce in soffitta. Addio AllofMP3.com

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.