Aerei costruiti con le stampanti 3D

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteGoogle Play: impennata di download su Mandela
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

L'additive manifacturing, cioè la tecnica che consente di realizzare prodotti finiti grazie all'utilizzo di stampanti 3D, continua ad evolversi; il prossimo passo potrebbe essere quello di creare aerei e componenti per l'aeronautica grazie ad un processo di stampa.

Non parliamo di un progetto a lungo termine, questo nuovo mercato potrebbe infatti divenire presto una reatà nostrana grazie all'intraprendenza della Avio Aero di Cameri, presso Novara, che creerà uno stabilimento dotato di ben 60 macchine concepite per l'additive manifacturing.

Grazie ad una tecnica che prevede la creazione di oggetti sulla base di una procedura basata sulla sovrapposizione di strati metallici, la Avio Aero sarà in grado di ottenere prodotti fino ad ora realizzabili soltanto tramite l'assemblaggio manuale o meccanico di parti differenti.

Secondo quanto dichiarato da Giorgio Abrate, uno dei responsabili della Avio Aero Engineering, l'utilizzo della stampa tridimensionale a livello industriale avrà in futuro un impatto positivo per l'ambiente consentendo di decrementare fortemente i consumi di energia e di materiali nonché le emissioni di gas inquinanti.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.