Un altro veto sul BlackBerry

Dopo gli Emirati Arabi Uniti, anche un'altra nazione del Medio Oriente come l'Arabia Saudita ha deciso di mettere al bando lo smartphone BlackBerry della Research In Motion, le motivazioni sono più o meno le stesse, questioni di sicurezza per ora non meglio precisate.

Ma i governi che si stanno dimostrando ostili al dispositivo continuano a crescere di numero, così ora è scesa in campo anche l'India, le cui autorità mostrano chiaramente di non gradire il fatto di non poter monitorare il traffico di posta elettronica prodotto tramite lo smartphone.

Continua dopo la pubblicità...

Sicurezza e privacy, queste sono le parole d'ordine dei governi detrattori del BlackBerry, in realtà ciò che non va giù alle autorità è il sistema di criptazione delle comunicazioni utilizzato dal dispositivo che li rende inaccessibili ai Grandi Fratelli di Stato.

L'India è per ora la nazione che si è dimostrata meno intransigente, ma la RIM ha già fatto sapere che non sarà in grado di soddisfare le richieste del Governo di New Delhi perché solo gli utenti hanno a disposizione la chiave per la decifrare la propria posta elettronica.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.