Amazon Transparency contro la contraffazione

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteBig Data: le linee guida di AGCM, AGCOM e Garante Privacy
  • SuccessivoLa Francia approva la Web Tax
Amazon Transparency contro la contraffazione

Transparency, il servizio di Amazon dedicato alla lotta contro la contraffazione, arriva anche in Italia oltre che in Francia, Germania, Spagna, Gran Bretagna, India e Canada. Il funzionamento della piattaforma è particolarmente semplice e si basa sostanzialmente sulla possibilità di tracciare il prodotto dalla fase di produzione a quella di distribuzione.

L'adesione al servizio è volontaria, optando per essa un brand ha la possibilità di applicare un codice univoco ad un prodotto, questo codice sarà quindi disponibile in tutti i passaggi previsti dalla filiera di vendita. Si avrà quindi una garanzia di autenticità nonché un termine di paragone da utilizzare per il confronto tra le varie offerte.

Dal momento del lancio nel mercato statunitense Transparency ha riscosso un grande successo testimoniato dalla registrazione di oltre 4 mila aziende USA, un numero che crescerebbe di centinaia di unità mese dopo mese. Fino ad ora il servizio, che ha portato alla generazione di 300 milioni di codici, avrebbe permesso di bloccare più di 250 mila prodotti contraffatti.

L'obbiettivo della piattaforma è quello di impedire che i prodotti non originali vengano inviati ai consumatori, per ottenere questo risultato viene effettuata una semplice procedura di scansione. In mancanza del codice la merce viene semplicemente bloccata e il venditore potrebbe essere escluso dalla possibilità di sfruttare Amazon come canale di distribuzione.

Per quanto il gruppo capitanato da Jeff Bezos svolga una continua attività di monitoraggio per il contrasto alla contraffazione. Nonostante ciò il mercato del "tarocco" cerca di proliferare anche tramite il canale di Seattle trovando una sponda soprattutto in quegli utenti che basano le proprie decisioni di acquisto sulla convenienza del prezzo.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.