Anche Google vuole BlackBerry

Mentre gli assetti finanziari della BlackBerry (ex RIM) diventano sempre più traballanti, un numero sempre maggiorer di potenziali acquirenti starebbe sondando il mercato con l'obiettivo di valutare una possibile acquisizione della società canadese.

La possibilità che il gruppo possa essere salvato dal fondo Faifax Financial Holdings per 4.7 miliardi di dollari si starebbe facendo sempre più remota, per cui BlackBerry (che in via ufficiale è in vendita dallo scorso agosto) sarebbe in attesa di nuove proposte.

Tra gli interessati vi sarebbe anche Google, una società che ha già fatto proprio il colosso statunitense Motorola Mobility, mentre non vi sarebbero notizie a riguardo relativamente alla Casa di Redmond recentemente divenuta proprietaria della divisione device di Nokia.

Ma nelle scorse ore sarebbero spuntati i nomi di altri possibili candidati, tra di essi vi sarebbe anche quello del colosso sudcoreano Samsung nonché quelli di altri protagonisti dell'high tech come per esempio LG, SAP, Cisco System e Intel.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.