Anche Sun e Telegraph scelgono il PayWall

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteFacebook: commentare i commenti diventa un affare
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

Il fenomeno delle news online a pagamento è iniziato negli Stati Uniti dove testate prestigiose come il New York Times e il Wall Street Journal hanno percorso da tempo la strada del PayWall; ora questa formula comincia a diffondersi anche nel Vecchio Continente a partire dal Regno Unito

The Telegraph è nello specifico il primo quotidiano ad aver proposto una propria versione consultabile su Internet, dal 1994 ad oggi esso sarebbe così riuscito a raccogliere ben 60 milioni di lettori; presto il suo sito Web permetterà di accedere ad un massimo di 20 articoli al mese per poi richiedere un pagamento a chi volesse proseguire nella consultazione.

Le formule previste sarebbero due: "Web pack", 1,99 sterline al mese per l'accesso illimitato al sito Web e alle applicazioni su smartphone, e "Digital pack", 9,99 sterline mensili con possibilità di accedere alla versione per tablet del giornale inglese.

Stesso destino per il tabloid The Sun che, forte di 30 milioni di visitatori unici al mese sulle proprie pagine Web, dovrebbe inaugurare l'era del PayWall a partire dal secondo semestre dell'anno corrente; inutile dire che le formule a pagamento non potranno diventare un successo senza la capacità di proporre agli abbonati contenuti esclusivi.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.