App Economy: italia in 19esima posizione

App Economy: italia in 19esima posizione

La Fondazione Mozilla ha presentato i risultati di una ricerca finalizzata a studiare l'impatto dell'App economy e dei flussi commerciali negli application store. L'obbiettivo della rilevazione è stato quello di analizzare in che misura le applicazioni contribuiscano a cambiare le modalità con le quali gli utenti interagiscono con la Rete. Per far questo sono stati presi come riferimento i market place App Store e Google Play.

Tenendo conto degli 8 mila sviluppatori che sono riusciti a conquistare i primi posti nelle classifiche delle piattaforme considerate, i dati raccolti evidenzierebbero come l'81% dei developers risiederebbe nei paesi caratterizzati da un alto reddito, mentre ben il 95% del valore stimato dell'App economy verrebbe distribuito in soli 10 paesi.

Continua dopo la pubblicità...

Finirebbe così per delinearsi un panorama particolarmente sbilanciato in favore di alcune economie, le più ricche; a dimostrazione di ciò basterebbe citare il fatto che i paesi emergenti riuscirebbero a partecipare a questo mercato per appena l'1% del totale. Il 69% degli sviluppatori dei paesi a basso reddito faticherebbe poi ad esportare il proprio prodotto contro il 3% degli sviluppatori statunitensi.

Per quanto riguarda la Penisola, essa si collocherebbe in 19esima posizione tra i primi 20 paesi per numero di sviluppatori, con l'1.9% di essi che potrebbero vantare App ai vertici delle classifiche di riferimento. A primeggiare in Europa sarebbe la Gran Bratagna, mentre la Germania si troverebbe al 7° posto, la Spagna al 10° e la Francia all'11°.

Attualmente gli USA si rivelerebbero ancora una volta il produttore dominante di applicazioni per l'ecosistema mobile in quasi tutti in mercati nazionali analizzati durante la conduzione dello studio, farebbero però eccezione Cina, Giappone, Corea del Sud e Taiwan, tutte realtà asiatiche che vantano anche un certo dinamismo nel commercio dei dispositivi per questo settore.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.