App Store: polemiche per le nuove regole

Gli sviluppatori di applicazioni per i dispositivi mobili della Casa di Cupertino non sono affatto soddisfatti delle nuove regole introdotte dalla Apple per all'App Store. Alla fin fine, come spesso accade, si tratta anche in questo caso di una semplice questione di soldi.

Con le nuove regole viene introdotto l'utilizzo delle API per l'acquisto in-app, per ciscuna transazione il 30 percento verrà dato alla Apple, nello stesso tempo il prezzo proposto per ciascun prodotto o servizio dovrà rappresentare la migliore offerta possibile.

Tra gli sviluppatori che hanno fatto sentire maggiormente la propria voce vi sono quelli che hanno creato la App denominata Readability, essa è stata allontanata dal marketplace di Cupertino proprio perché non adottava il nuovo sistema per i pagamenti.

Secondo questi ultimi, Cupertino starebbe dimostrando eccessiva avidità e scarsa attenzione per quanto riguarda le esigenze degli sviluppatori, la richiesta del 30% di commissione su ogni App venduta rappresenterebbe uno sforzo troppo grande per molte aziende.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.