Apple cerca 1.400 sviluppatori

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteItalia: cresce il mercato della Blockchain
  • SuccessivoMoney transfer in cryptovalute via WhatsApp
Apple cerca 1.400 sviluppatori

Fino ad oggi il core business della Casa di Cupertino è stato caratterizzato da un interesse concentrato più sull'hardware che sul software, la fortuna del gruppo è stata soprattutto quella di proporre device in grado di affermarsi sul mercato per la loro portata innovativa. Ora però le cose potrebbero cambiare per via di nuove strategie orientate ai servizi.

A dimostrarlo vi sarebbe il fatto che per la prima volta Apple starebbe cercando in particolare personale da assumere nelle sue divisioni dedicate allo sviluppo, gli annunci pubblicati a questo scopo sarebbero infatti superiori a quelli per il reclutamento di ingegneri da destinare alla realizzazione dei dispositivi brandizzati con il logo della Mela Morsicata.

Continua dopo la pubblicità...

Analizzando i dati aggiornati allo scorso mese si scopre così che a fronte di 1.400 annunci per l'assunzione di coders la compagnia avrebbe richiesto "appena" un migliaio di ingegneri hardware. Tim Cook e soci si starebbero quindi organizzando in vista di un futuro nel quale il ruolo dell'iPhone potrebbe essere meno centrale per la crescita del gruppo.

Il bacino d'utenza creato da Apple grazie ad iOS conterebbe attualmente circa 900 milioni di utilizzatori. A fronte di un mercato mobile in contrazione, e stando alle difficoltà nell'estenderlo sul fronte asiatico, l'azienda potrebbe comunque contare sull'immenso ecosistema creato per proporre offerte premium esclusive ai propri clienti.

Ma quali saranno i settori in cui dovranno operare gli sviluppatori assunti? Tra di essi vi sarà sicuramente l'intrattenimento, con un servizio Tv in streaming che verrà probabilmente presentato il 25 marzo, l'editoria, con un aggregatore di news a pagamento, e le piattaforme per i pagamenti in mobilità, estendendo le funzionalità già disponibili con Apple Pay.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.