Apple licenzia 200 dipendenti di Beats

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Apple licenzia 200 dipendenti di Beats

Dopo aver acquistato la Beats Electronics per oltre 3 miliardi di dollari la Casa di Cupertino potrebbe essersi accorta di non aver fato un buon affare? Oppure i licenziamenti previsti da Tim Cook e soci sarebbero semplicemente l'effetto di una volontà di riorganizzare la nuova controllata?

Qualsiasi siano le motivazioni che si trovano dietro tale inziativa, sembrerebbe ormai certo che ben 200 dipendenti dell'azienda fondata da Dr. Dre e Jimmy Iovine siano destinati a perdere il loro posto di lavoro ora che essa è divenuta proprietà di Apple.

Questa riduzione di personale, che riguarderebbe il 40% di quello attualmente coinvolto nel progetto Beats, dovrebbe colpire in particolare quelle divisioni che (per sovrapposizione) potrebbero essere guidate da collaboratori già in forza alla Mela Morsicata.

E' inoltre da sottolineare che in questi giorni la Bose (produttrice dei noti altoparlanti) avrebbe dato vita ad una causa legale contro la stessa Beats, si tratterebbe di un'azione antitrust riguardante gli auricolari che potrebbe risolversi in un importante danno economico per la compagnia acquisita da Cupertino.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti