Apple: mai bene come nel 2015

Apple: mai bene come nel 2015

Nel presentare i risultati relativi all'ultima trimestrale di cassa della Casa di Cupertino il CEO Tim Cook avrebbe sottolineato che la sua azienda non sarebbe mai andata così bene dal punto di vista del fatturato come durante l'anno corrente; a conferma di tale affermazione vi sarebbe un giro d'affari crescito del 22% nel corso degli ultimi 3 mesi.

Secondo quanto comunicato agli investitori, l'ultimo quarto fiscale avrebbe visto la Apple raggiungere un fatturato pari a ben 51.5 miliardi di dollari, un ammontare che in termini di profitti corrisponderebbe ad un utile netto di 11.1 miliardi di dollari; per quanto riguarda Wall Street parliamo quindi di un incremento di 1.96 dollari per singolo titolo azionario.

Continua dopo la pubblicità...

Per avere un termine di paragone basterebbe pensare che nel corso dello stesso periodo del 2014 il livello di fatturato sarebbe stato pari a 42.1 miliardi di dollari con un utile netto di 8.5 miliardi di dollari su base trimestrale e 1.42 dollari per ciascuna azione; gran parte del merito relativo al nuovo traguardo raggiunto andrebbe addebitato alle vendite del melafonino.

Relativamente all'iPhone, il numero di esemplari venduti nel periodo citato sarebbe stato pari a 48 milioni di unità; un dato quindi ben superiore alle previsioni più pessimistiche formulate da alcuni analisti finanziari, 45 milioni di pezzi distribuiti, ma anche distante dalle proiezioni più ottimistiche per le quali il gruppo sarebbe riuscito a vendere almeno 51 milioni di smartphone.

Brutte notizie per quanto riguarda l'iPad, il tablet di Cupertino sembrerebbe aver perso buona parte della sua capacità attrattiva con quasi 10 milioni di device venduti e un -20% in 12 mesi; ottimo invece l'andamento del mercato per i computer Mac con 5.7 milioni di dispositivi commercializzati e un incremento del 3% rispetto allo scorso anno.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.