Apple: prezzi di permuta ribassati (ancora)

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Apple: prezzi di permuta ribassati (ancora)

Apple ha deciso di dimunire nuovamente il valore di permuta dei propri device nel contesto del programma Trade In che consente di acquistare un nuovo dispositivo risparmiando parte della spesa tramite la cessione di un modello meno recente, tale iniziativa arriva a poca distanza dal ribasso precedente che era stato definito lo scorso maggio.

Se fino a pochi giorni fa si potevano ricevere fino a 960 euro per un MacBook Pro in permuta, ora il nuovo limite è stato stabilito in 860 euro. Si riceveranno invece non più di 565 euro per un un iPad Pro (contro i precedenti 590 euro) e al massimo 580 euro per un un iPhone 12 Pro Max invece dei 645 euro che venivano accordati in precedenza.

E' bene precisare che il programma Trade In è dedicato unicamente a coloro che vogliono cambiare il proprio dispositivo Apple con uno più recente della stessa casa madre, non si tratta quindi di una formula dedicata a coloro che desiderano semplicemente rivendere il proprio device e magari utilizzare i soldi ricevuti per acquistare uno smartphone della concorrenza.

Ma quali sono i criteri utilizzati dalla compagnia californiana per determinare di volta in volta i valori di permuta? Come sottolineato dai portavoce dell'azienda questi ultimi dipendono per esempio dalle condizioni in cui versa il dispositivo al momento della consegna, dalla configurazione del device e, non ultimo, dal suo anno di fabbricazione.

Chi volesse ricevere maggiori informazioni riguardo al funzionamento del programma Trade In e ai valori di permuta potrà consultare questa pagina del sito ufficiale di Apple, l'iniziativa prevede anche la possibilità di cedere dispositivi privi di valore che Cupertino prenderà in carico occupandosi a costo zero di tutte le fasi del riciclo.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti