Apple: una privacy policy per tutte le App

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteSolo il 19% degli over 65 europei utilizza nuove tecnologie
  • SuccessivoAmazon Attribution per misurare l'impatto dell'advertising
Apple: una privacy policy per tutte le App

Novità importanti per gli sviluppatori di applicazioni iOS, il sistema operativo mobile di Apple. A partire dal 3 ottobre 2018 tutti i titoli pubblicati sull'App Store dovranno presentare una privacy policy da mostrare ai propri utenti, viene così esteso un obbligo che fino ad ora era stato imposto unicamente alle soluzioni che venivano commercializzate in abbonamento.

Questa novità riguarda qualsiasi tipo di applicazione, anche quelle che vengono distribuite in fase di test in attesa della versione definitiva. Il testo dovrà contenere tutti i dettagli riguardanti il trattamento dei dati personali durante la loro raccolta, il loro utilizzo da parte della software house coinvolta e la loro eventuale condivisione con aziende di terze parti.

Continua dopo la pubblicità...

Le informative sulla privacy dovranno essere accessibili tramite un link per la consultazione. Di particolare importanza saranno le politiche sulla conservazione delle informazioni archiviate, mentre agli utenti dovrà essere data in ogni momento la possibilità di negare un consenso fornito in precedenza e richiedere la rimozione dei propri dati dai database.

Per venire incontro alle esigenze degli sviluppatori, la Casa di Cupertino ha deciso che le applicazioni già pubblicate non verranno cancellate immediatamente dall'App Store anche se prive di una privacy policy entro la data stabilita. Per regolarizzare la propria posizione le software house avranno tempo fino al primo aggiornamento rilasciato.

Tale iniziativa rappresenta un ulteriore adeguamento delle infrastrutture di Apple alle più recenti normative sulla tutela dei dati personali, a tal proposito basterebbe citare il GDPR ormai applicato in tutti gli stati membri dell'Unione Europea che prevede norme moltro restrittive e sanzioni particolarmente pesanti per i contravventori.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.