Approvato l'Atto di Accessibilità Europeo

Approvato l'Atto di Accessibilità Europeo

L'EAA (Atto di Accessibilità Europeo) è stato approvato nelle scorse ore dal Parlamento di Strasburgo con 613 voti a favore contro 23 contrari e 36 astensioni. Obbiettivo di questa misura è quello di migliorare sensibilmente la vita quotidiana dei disabili e degli anziani, consentendo loro un più semplice utilizzo dei dispositivi e dei servizi basati sulle nuove tecnologie.

Il parere favorevole in sede europea non giunge a sorpresa, rappresenta infatti una conferma di quanto concordato dai ministri dell'Unione durante una riunione tenutasi lo scorso novembre. Da notare come gli accorgimenti tecnici necessari per garantire maggiore accessibilità non vengano specificati nel dettaglio, questo dovrebbe consentire di moltiplicare le occasioni di innovazione.

Rientrano tra i prodotti e i servizi che dovranno essere più accessibili i computer e i sistemi operativi, gli e-book e i software dedicati, i servizi bancari per i consumatori, le piattaforme di commercio elettronico, gli smartphone, i tablet e le TV. Data l'entità degli interventi necessari sono state previste anche delle esenzioni per le micro-imprese.

Una tecnologia più accessibile potrebbe convertirsi presto in un mercato ancora più esteso di quello attuale, ad oggi infatti intere categorie di persone possono partecipare soltanto marginalmente alla rivoluzione in atto proprio a causa delle non poche difficoltà connesse all'impiego di device e servizi pensati nativamente per utilizzatori giovani e privi di disabilità.

Continua dopo la pubblicità...

Prima della sua entrata in vigore, l'EAA dovrà essere formalmente approvato dal Consiglio Europeo e pubblicato in Gazzetta ufficiale. Fatto questo gli stati membri avranno a disposizione tre anni di tempo per introdurre le nuove disposizioni nella propria legislazione locale e sei anni per la loro applicazione. Per alcune situzioni specifiche sono poi previsti dei periodi transitori.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.