Arriva il Jailbreak per iOS 7, ma è meglio non fidarsi

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteI dipendenti di Google e Apple guadagnano troppo
  • SuccessivoBlackBerry: poche vendite e perdite pesanti

Circa un trimestre dopo il lancio ufficiale della piattaforma sviluppata nei laboratori della Casa di Cupertino, è arrivato il primo Jailbreak untethered per iOS 7, la procedura che dovrebbe consentire di "sbloccare" i dispositivi permettendo l'installazione di applicazioni esterne all'App Store.

Tale Jailbreak sarebbe stato prodotto dalla crew Evasi0n e dovrebbe funzionare su iPhone, iPod Touch, iPad, iPad mini se dotati di iOS nelle versioni comprese tra la 7.0 e la 7.0.4; paradossalmente però i suoi stessi creatori ne sconsiglierebbero l'utilizzo.

Continua dopo la pubblicità...

Infatti, durante i test di installazione tramite il sistema OTA (Over The Air) molti device sarebbero entrati in loop divenendo praticamente inservibili, in secondo luogo andrebbe considerato il fatto che il market place alternativo Cydia non sarebbe per ora in grado di supportare iOS 7.

Vi sarebbero poi da considerare alcune problematiche legate ad una minore durata delle batterie, alla minore sicurezza delle applicazioni non verificate e al fatto che la stessa casa madre si riserva di non riparare dispositivi che abbiano subito uno sblocco anche se in garanzia.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.