At Work, Facebook per le aziende

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteClass action contro Yahoo! per gli account violati
  • SuccessivoIoT: privacy degli utenti poco tutelata
At Work, Facebook per le aziende

Facebook At Work, piattaforma social aziendale pensata da Mark Zuckerberg e soci, dovrebbe essere ormai pronta per il lancio in versione definitiva dopo una fase beta iniziata agli albori dello scorso anno. Utilizzata fino ad ora soltanto come servizio interno sperimentale dagli impiegati della Royal Bank of Scotland, potrebbe essere accessibile pubblicamente già da ottobre.

Stando alle anticipazioni disponibili, At Work non dovrebbe differenziarsi notevolmente dalla release del Sito in Blue che tutti conosciamo, essa sarà quindi dotata di un news feed, della possibilità di creare contatti tra utilizzatori, di un supporto per la messaggistica istantanea privata e degli stumenti consueti per la condivisione dei contenuti.

Continua dopo la pubblicità...

At Work non vuole essere però soltanto un'alternativa a social network per i professionisti come LinkedIn, dovrebbe infatti integrare funzionalità per le chiamate audio e le videochiamate che di fatto potrebbero renderla una concorrente diretta di soluzioni già orientate all'enterprise come per esempio Slack o Skype.

L'idea degli sviluppatori di Menlo Park è in sostanza quella di mettere a disposizione un nuovo strumento collaborativo per lo sviluppo di progetti, team e gruppi di lavoro potranno incontrarsi, scambiarsi direttive, suggerimenti e risorse direttamente online tenendo costantemente traccia delle attività svolte da ciascun utente.

Quasi sicuramente At Work non verrà fornito gratuitamente, come accade invece per il Sito in Blue, i piani tariffari disponibili dovrebbero variare tra gli 1 e i 5 dollari al mese e seconda del numero di utilizzatori attivi coinvolti; parliamo quindi di tariffe "a consumo" (escludendo l'ipotesi di un abbonamento) calcolate sulla base dell'effettivo utilizzo.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.