Attacco ai DNS made in Turchia

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteIl tablet di Amazon è già pronto
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Attacco ai DNS made in Turchia

Nelle scorse ore sarebbe avvenuto un attacco telematico a livello internazionale proveniente dalla Turchia e mirato a compromettere il sistema di risoluzione dei nodi di Rete in indirizzi IP basato sui DNS (Domain Name System).

Obbiettivi degli attacchi sarebbero stati i portali di alcune grandi aziende tra cui per esempio anche Acer, Vodafone, The Register, National Geographic e UPS; a parte parte alcuni redirect subiti dai browser degli utenti non vi sarebbero stati comunque ulteriori danni.

I reindirizzamenti non avrebbero fortunatamente avuto l'obbiettivo di perpetrare azioni di phishing, gli attaccanti si sarebbero invece limitati a mostrare una pagina in cui si rivendicava il successo della loro azione e si celebrava il giorno in cui è avvenuta, il 4 settembre, ribattezzato "World Hacks Day".

Insomma, gli attaccanti turchi non avrebbero avuto alcuna intenzione di mettere le mani su dati sensibili, si sarebbero invece limitati a mostrare al Mondo la loro abilità di hackers denunciando nello stesso tempo la scarsa sicurezza del sistema basato sui DNS.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.