Avvisaglie di Spotify in Italia

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteVendite fiacche per i Pc con Windows 8
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

Spotify, la nota piattaforma per la distribuzione musicale on demand tramite lo streaming, potrebbe essere disponibile anche nella Penisola entro l'inizio del 2013; recentemente però gli utenti italiani avrebbero avuto l'occasione di mettere alla prova il servizio.

Ciò sarebbe accaduto grazie ad una App ufficialmente non messa a disposizione da Spotify, attraverso di essa, dopo aver effettuato una semplice operazione di login tramite un account Facebook, la piattaforma sarebbe divenuta accessibile senza la necessità degli "hacks" utilizzati fino ad ora per bypassare i controlli sulla localizzazione degli utenti.

L'App avrebbe inoltre consentito ad alcuni utilizzatori di effettuare il download gratuito dei brani presenti in catalogo, una feature probabilmente non prevista dai suoi sviluppatori perché raggiungibile tramite un workaround; essa avrebbe dovuto supportare esclusivamente lo streaming.

E' difficile pensare che il team di Spotify possa consentire lo scaricamento gratuito dei contenuti per un tempo prolungato, è quindi possibile che la vulnerabilità che ha permesso alla App di accedere ai download venga rimossa a breve.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.