La baia dei pirati diventa... la baia dei paganti!

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteIn frenata il mercato delle console
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

Comincierà a breve il lento ma inesorabile processo di trasformazione di The Pirate Bay che passerà da pericoloso covo di condivisori in un più tranquillizzante servizio a pagamento; la dove si scaricavano i torrent per fruire gratuitamente di materiale protetto, ora si pagherà un legalissimo abbonamento mensile.

I vertici della Global Gaming Factory dovrebbero completare l'acquisizione dell'ex Baia dei Pirati entro la fine di luglio, una volta sbrigate le ultime pratiche gli utenti potranno accedere al servizio soltanto attraverso la sottoscrizione di un abbonamento da rinnovare mese per mese.

Per il momento non sono stati diffusi dettagli relativamente alle tariffe previste per la fruizione del nuovo servizio, ma la GGF avrebbe inventato un sistema per rendere la sottoscrizione molto più appetibile di quanto non potrebbe sembrare a primo acchito.

Infatti, gli utenti che metteranno a disposizione le risorse dei propri computer per il funzionamento del servizio potranno usufruire di forti sconti sugli abbonamenti. L'avventura "a pagamento" sta per cominciare.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.