Big G lancia Google Cloud e G Suite

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteMicrosoft: mobile sì ma solo per il business
  • SuccessivoProvider Cloud: un codice di condotta per la protezione di dati
Big G lancia Google Cloud e G Suite

I portavoce di Mountain View hanno reso noto che tutti i servizi messi a disposizione dall'infrastruttura Cloud del gruppo verranno forniti attraverso un unico portfolio di prodotti denominato Google Cloud. E' da sottolineare che tale iniziativa non introduce di fatto nuove funzionalità ma mira a razionalizzare un'offerta fino ad oggi frammentata.

L'accesso ai servizi basati sulla "nuvola" di Big G sarà possibile tramite la raccolta chiamata G Suite, in essa sono presenti applicazioni già note e diffusamente utilizzate anche in ambito enterprise tra cui GDrive, Google+, GMail, Google Documenti, Google Fogli, Google Calendar, Google Presentazioni, Hangouts e Moduli Google.

Continua dopo la pubblicità...

Si tratta di una soluzione confezionata in particolare per l'utenza professionale, mirata a proporre una suite completa per la gestione documentale, il word processing, la gestione della posta elettronica e delle comunicazioni audio/video, l'allocazione dei contenuti su storage remoto e la sincronizzazione delle risorse tra diversi dispositivi.

GDrive è stata dotata di una nuova barra degli strumenti concepita appositamente per incentivare i livelli di produttività, denominata QuickAccess, attraverso la quale gli utilizzatori potranno accedere velocemente ai contenuti che sono stati aperti più recentemente e ai file che vengono utilizzati più frequentemente.

Per dimostrare quanto la sua offerta sia in grado di offrire un'infrastruttura adeguata a fornire servizi Cloud su larga scala, Mountain View ha comunicato di aver attivato diversi nuovi data center in varie località del mondo tra cui anche Francoforte, Londra, Mumbai, Sydney e Singapore. Inoltre, sarebbe stata prevista l'apertura di un nuovo data center al mese per il prossimo futuro.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.