Bitcoin: aggiornamento a Taproot in novembre

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteGli effetti della pandemia sul Digital Divide
  • SuccessivoUSA: norme più severe contro le Big Company
Bitcoin: aggiornamento a Taproot in novembre

Secondo l'opinione degli analisti di settore, Taproot sarà il più importante aggiornamento mai apportato al protocollo BTC che sta alla base di bitcoin, la più famosa tra le valute digitali. L'upgrade avrebbe già ricevuto il benestare da parte della community che si occupa del mining della criptovaluta e dovrebbe essere introdotto a breve, non più tardi di novembre 2021.

Il primo vantaggio derivante da Taproot dovrebbe riguardare l'efficienza delle procedure di mining, se tutto dovesse andare come previsto dagli sviluppatori queste ultime dovrebbero garantire un minor consumo a livello energentico (e di conseguenza anche un impatto ambientale più contenuto) e una migliore gestione degli smart contract che certificano le transazioni.

Queste novità starebbero arrivando in un momento cruciale per bitcoin, alcuni grandi investitori tra cui anche Elon Musk hanno infatti criticato aspramente l'inefficienza del mining nella sua forma attuale, tanto che il fondatore di Tesla Motors è anche uno dei promotori del Bitcoin Mining Council nato per valutare i vantaggi derivanti dall'introduzione in BTC di alcuni elementi di centralizzazione.

L'arrivo di Taproot dovrebbe presentare alcune nuove implementazioni anche per quanto riguarda la tutela della privacy, concetto che è uno dei fattori portanti delle DLT (Distributed Ledgers Technology) e della stessa Blockchain, con particolare attenzione per l'algoritmo di firma digitale utilizzato per la sicurezza delle transazioni.

Continua dopo la pubblicità...

BTC non subisce aggiornamenti particolarmente rilevanti da diversi anni, l'ultimo di cui si ha memoria è infatti SegWit (Segregated Witness) che venne rilasciato nel corso del 2017. In quel caso però l'upgrade non mancò di suscitare perplessità anche in considerazione del precedente intervento del 2013 (da BTC 0.7 a BTC 0.8) che causò uno split imprevisto della rete.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.