BlackBerry: revocato il blocco saudita

Alla fine sembra che la RIM non perderà un mercato prezioso e ricco come quello dell'Arabia Saudita per il suo smartphone BlackBerry, anche se per il momento non è dato sapere a quale prezzo visto che il gruppo ha dovuto cedere a molte delle richieste delle autorità del Paese.

Piegandosi ai dictat dell'autohority delle telecomunicazioni di Riyad, RIM ha ottenuto che il servizio Messenger del BlackBerry non venisse bloccato, in cambio però l'azienda ha dovuto autorizzare il governo saudita ad utilizzare dei codici di accesso per il monitoraggio delle comunicazioni.

Continua dopo la pubblicità...

Insomma, gli utilizzatori del BlackBerry potranno continuare ad inviarsi messaggi tramite lo smartphone, non avranno però mai la sicurezza che il sistema di cifratura utilizzato dalla RIM protegga la loro privacy dagli occhi della censura di stato.

Ma cedere a questo compromesso produrrà dei vantaggi per la RIM? Non necessariamente; in questo modo il gruppo ha evitato di perdere un mercato importante ma gli utenti potrebbero non essere più propensi all'acquisto del BlackBerry venendo a mancare una delle sue funzionalità più importanti.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.