Blogger vieta l'adult advertising

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteInternet più veloce grazie ai vortici di luce
  • SuccessivoL'equo compenso si estende alle stampanti
Blogger vieta l'adult advertising

Mountain View ha deciso di aggiornare le policy della sua piattaforma Blogger dedicando delle nuove norme (molto più restrittive che in passato) a coloro che gestiscono siti Web e blog dedicati all'adult entertainment; le regole appena approvate sono contenute in un messaggio recentemente inviato agli iscritti.

In pratica, entro il prossimo 30 giugno non sarà più possibile esporre annunci pubblicitari correlati a servizi a carattere pornografico su tutto il blogging network di Google; chi vorrà potrà continuare a tenere aperto il suo hotsite ma non potrà monetizzare.

Continua dopo la pubblicità...

La scadenza fissata dovrebbe tradursi in un vero e proprio ultimatum, questo perché, come stabiliscono chiaramente le nuove policy, tutti i siti che non dovessero rispettare le prescrizioni di Big G verranno rimossi definitivamente dalla piattaforma.

Blogger non ha mai vietato ai suoi iscritti il caricamento di contenuti per adulti (forse anche per reggere la concorrenza di Tumblr che sembrerebbe accoglierli a braccia aperte), ma ha sempre richiesto di non trarne un guadagno; non essendosi dimostrata sufficiente, la richiesta è ora divenuta un divieto tassativo.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.