Borders vende i suoi indirizzi IP

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteGoogle Maps Indoor: le mappe entrano nei luoghi chiusi
  • SuccessivoGoogle domina (ancora) l'advertising on-line

Come era accaduto tempo fa ad un altro ex gigante del Web come la Nortel, anche la Borders, che starebbe attualmente attraversando un perido di difficoltà finanziarie, avrebbe deciso di vendere il proprio patrimonio di indirizzi IP al miglior offerente.

L'offerta si baserebbe su uno stock composto da ben 65 mila indirizzi IP, il prezzo di vendita dovrebbe aggirarsi intorno ai 12 dollari per indirizzo, un'eventuale cessione dovrebbe quindi consentire al gruppo di incamerare poco meno di 770 mila dollari.

Continua dopo la pubblicità...

Secondo le indiscrezioni recentemente circolate, sarebbero molte le società interessate ad un eventuale acquisto, gli indirizzi IP basati sul protocollo IPv4 sarebbero infatti sempre più rari e il loro mercato diventerebbe via più importante.

Perché l'affare vada in porto, sia il venditore che il possibile acquirente dovranno però superare alcune difficoltà, la compravendita degli indirizzi IP è infatti sottoposta a vincoli maggiori rispetto a quella dei nomi di dominio e la cessione potrebbe non essere autorizzata dagli enti di controllo.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.