Braille Sense U2 Mini, il primo tablet per i non vedenti

Braille Sense U2 Mini, il primo tablet per i non vedenti

Il 21 febbraio 2014 si celebra la Giornata Nazionale del Braille, una ricorrenza dedicata al noto sistema per la lettura e la scrittura appositamente pensato per i non vedenti; quale occasione migliore per presentare in Italia il primo tablet basato su di esso?

Braille Sense U2 Mini, questo il nome del dispositivo, non somiglia alle altre "tavolette magiche", questo perché non è dotato di un display; l'interazione tattile non consente il solo accesso alle funzionalità ma anche alle informazioni veicolate attraverso il device.

Distribuito dalla Tiflosystem, dal punto di vista tecnico il Braille Sense U2 Mini è un notetaker dotato di una tastiera Braille a 8 punti, di uno schermo piezoelettrico (cioè basato sulle variazioni volumetriche) a 18 celle e di un sintetizzatore vocale.

Il tablet viene prodotto nella Corea del Sud dall'azienda chiamata HIMS che lo vende ad un prezzo non esattamente economico: 3.995 dollari; è invece distribuito in Italia a 2.704 euro (IVA compresa) e può essere fornito tramite il sistema sanitario nazionale quale strumento per l'accessibilità.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.