Brasile: Facebook salvato in extremis dalla chiusura

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteAggiornato il software di Curiosity
  • SuccessivoGoogle taglia: 4 mila licenziamenti per Motorola
Brasile: Facebook salvato in extremis dalla chiusura

Dalmo Menezes, uomo politico brasiliano operante nello Stato di Santa Catalina, ha recentemente chiesto tramite i propri avvocati la chiusura di una pagina di Facebook in seguito alla pubblicazione sul social network di alcune frasi ritenute lesive per la sua persona.

Il giudice aveva emesso una sentenza favorevole nei confronti della "parte lesa", l'ordinanza di chiusura non è stata però accolta dal Sito in Blue, di conseguenza il magistrato ha preso una nuova decisione: chiudere tutta la piattaforma per 24 ore.

Continua dopo la pubblicità...

Mark Zuckerberg e soci sono però immediatamente intervenuti attraverso i propri legali e hanno inviato un'istanza di annullamento della sentenza al Tribunale Elettorale Superiore carioca; le pagine del servizio sono state così salvate dall'oscuramento.

Oltre alla chiusura, Facebook rischiava anche di dover pagare una sanzione pari a 25 mila euro per ogni giorno di messa on line in violazione della sentenza poi annullata; ad oggi il network di Melo Park conterebbe poco meno di 40 milioni di iscritti nel solo Brasile.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.