Build 2015: Microsoft punta sul Cloud di Azure

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteMicrosoft Edge chiude un epoca: addio a Internet Explorer
  • SuccessivoWindows 10 supporterà le App per iOS e Android
Build 2015: Microsoft punta sul Cloud di Azure

La Casa di Redmond ha approfittato dell'appuntamento con la conferenza Build 2015, evento interamente dedicato agli sviluppatori su tecnologie Microsoft, per presentare le sue ultime novità in tempa di Cloud Computing, storage remoto e sincronizzazione multidispositivo. E quando si parla della "nuvola" di Big M ci si riferisce sostanzialmente ad Azure.

A questo proposito è possibile citare l'introduzione delle tecnologie denominate Azure SQL Data Warehouse e Azure Data Lake che permetteranno ad utilizzatori e coders di gestire più facilmente sia le relazioni tra i dati archiviati che le informazioni non strutturate; le parole d'ordine sono in questo caso capacità computazionale e automatizzazione.

Continua dopo la pubblicità...

Tra le altre novità dell'incontro è possibile citare le anteprime tecniche delle versioni del framework di .NET per i sistemi operativi (Mac) Os X e distribuzioni basate sul kernel Linux; un'opportunità fino a poco tempo fa impensabile che sottolinea ancora una volta la volontà del gruppo di Satya Nadella e soci di proprorre soluzioni interoperabili.

In futuro si potranno creare applicazioni .NET da utilizzare anche nell'ecosistema del Pinguino e sulle piattaforme della Casa di Cupertino, ma grazie ad un'apposita API (Application Programming Interface) si potranno creare anche Apps appositamente dedicate all'integrazione di nuove funzionalità nell suite per la produttività MS Office.

Annunciata anche la distribuzione pubblica della release candidate dell'ambiente integrato per lo sviluppo Visual Studio 2015, anche in questo caso le novità per i developers riguarderebbero la possibilità di installare questa IDE su OS X e Linux; Redmond ha deciso di abbandonare i limiti imposti dall'ecosistema Windows in favore di un approccio che favorisca la sua nuova identità di fornitore universale di servizi.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.