La Cassazione sancisce l'obbligo di aggiornare gli archivi Web

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteAnche Wikipedia abbandona le Google Maps
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
La Cassazione sancisce l'obbligo di aggiornare gli archivi Web

E' possibile finire in Rete, per esempio con il proprio nome all'interno di un post o tramite la propria immagine ritratta in una foto digitale pubblicata on line, e poi semplicemente decidere di "sparire"? Rivendicare il proprio diritto all'oblio è tanto lecito quanto fattibile?

Sono interrogativi particolarmente delicati a cui ha recentemente dovuto rispondere la Corte di Cassazione; i giudici sarebbero stati infatti chiamati a decidere riguardo al caso di un uomo che avrebbe richiesto la rimozione di riferimenti alla sua persona contenuti negli archivi del Corriere della Sera del 1993.

Continua dopo la pubblicità...

Una richiesta che appare legittima dato il proscioglimento del richiedente nel quadro della vicenda giudiziaria citata a suo tempo dal quotidiano; la Corte si è pronunciata sancendo l'obbligo per i gestori di aggiornare costantemente i propri archivi.

Nulla da eccepire per quanto riguarda il caso specifico, la Corte ha deciso a norma di legge e le richieste sono state giustamente accolte; viene però da chiedersi se, per rispettare pienamente il diritto d'oblio, non sarebbe necessario anche eliminare tutte le copie cartacee in circolazione che riportano una determinata notizia...

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.