Chi dice IoT dice Apple

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteIl futuro di Facebook è nella realtà virtuale
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Chi dice IoT dice Apple

Secondo una recente rilevazione condotta dai ricercatori della ThroughTek, una società leader nella fornitura di soluzioni per l'M2M (Machine-to-Machine), attualmente la Casa di Cupertino dovrebbe essere la prima azienda a cui gli utenti pensano quando fanno riferimento alle tecnologie e ai dispositivi per l'IoT (Internet of Things).

Al di là dell'innegabile riconoscibilità del brand Apple, ad oggi considerato quello di maggior valore al Mondo, il risultato stupisce almeno in parte perché la Mela Morsicata, pur dovendo la sua fortuna proprio alla commercializzazione di dispositivi elettronici, non è propriamente un'azienda il cui core business è incentrato sull'Internet delle Cose.

Continua dopo la pubblicità...

Alla base di questo dato vi potrebbe essere quindi una scarsa conoscenza della specificità dell'IoT da parte dell'utenza non tecnica. In sostanza, tra i dispositivi della corporation l'Apple Watch potrebbe essere considerato appartenente a questo settore, ma dato che tale smartwatch interagisce con l'iPhone esso verrebbe visto come un'estensione di quest'ultimo.

Praticamente gli utilizzatori non identificherebbero l'IoT come un comparto a sé, ma come una "costola" dell'ecosistema mobile, non è quindi un caso che tutte le aziende più associate dal pubblico all'Internet delle Cose siano anche attive nella produzione di smartphone e tablet: la già citata Apple (con il 48%), Samsung (22%), Amazon (15%) e Google (13%).

In realtà la multinazionale guidata da Tim Cook produce anche altre soluzioni per l'IoT, basti pensare ad HomeKit per la domotica o al set-top-box Apple Tv, ma per quanto tale settore stia conoscendo un periodo di vera e propria espansione esso sembrerebbe ancora poco conosciuto dagli stessi utenti che ne fanno uso.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.