Chrome e gestione dei cookie: quali conseguenze per l'advertising?

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteMicrosoft Edge per Mac: iniziano i test pubblici
  • SuccessivoMarketing: su Instagram, giù Twitter e Snapachat
Chrome e gestione dei cookie: quali conseguenze per l'advertising?

La strategia scelta da Google sembrerebbe ormai chiara: in futuro il browser Chrome limiterà sempre di più le attività di tracciamento, questo si tradurrà in un impegno supplettivo per gli sviluppatori, che dovranno porre particolare attenzione nella definizione dei cookie, e molto probabilmente anche in maggiori difficoltà per le aziende che operano attività di targeting.

Le scelte di Mountain View non si discostano da quelle dei competitor, Apple e Mozilla hanno già dotato Safari e Firefox di funzionalità simili, ma nel caso di Big G parliamo di un'azienda che ha proprio nel mercato pubblicitario una delle fonti più importanti dei propri introiti. Per non parlare del fatto che Chorme è attualmente il browser più utilizzato al Mondo.

I maggiori cambiamenti si avranno nelle opportunità di gestione dei cookie che verranno messe a disposizione dell'utenza, essi infatti potranno bloccarli selettivamente ed eventualmente cancellarli in modo più pratico rispetto a quello attuale. Ma quali saranno le conseguenze per gli operatori di marketing e sull'efficacia delle promozioni?

Stando alle dichiarazioni di alcuni esperti che hanno partecipato al recente Google I/O, ad essere maggiormente penalizzate saranno probabilmente le attività di fingerprinting. In pratica sarà più difficile profilare gli utenti e proporre loro annunci pubblicitari personalizzati sulla base dei comportamenti in navigazione, della collocazione geografica e delle abitudini di spesa.

Stando così le cose, in futuro il settore del marketing dovrà impegnarsi nell'individuare nuove metriche che permettano di generare advertising su misura. Indubbiamente verranno premiati coloro che agiscono in modo più trasparente, ma è prevedibile un periodo di assentamento anche molto lungo che, con tutta probabilmente, farà emergere nuovi leader del comparto, nuove figure professionali specializzate e nuovi strumenti per l'analisi dei dati.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.