La Cina attacca Google con IE6

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteI cacciatori di pirati portano Telecom in tribunale
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

Google ha recentemente denunciato degli attacchi da parte di hackers cinesi che avrebbero violato alcune caselle di posta elettronica su Gmail per accedere alla corrispondenza di attivisti per i diritti civili e di alcune grandi aziende tra cui la stessa Mountain View.

Ebbene, l'attacco informatico sarebbe stato perpetrato sfruttando una vulnerabilità presente all'interno della versione 6 del browser Internet Explorer; inutile dire che la Casa di Redmond ha negato ogni responsabilità e non ha nessuna intenzione di essere trascina in una "guerra" contro la Cina.

La vulnerabilità che avrebbe permesso di sferrare l'attacco sarebbe di tipo RCE (Remote Code Execution) e per utilizzarla dovrebbe essere necessario avere Internet Explorer installato in Os datati, non sarebbe infatti possibile sfruttarla da Windows 7 o Vista.

La segnalazione della vulnerabilità come mezzo per condurre l'attacco è stata effettuata da McAfee, un'altra software house specializzata nel settore della sicurezza come iDefense ha invece atribuito la responsabilità ad una falla in Adobe Reader.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.