Colombia: Internet gratis grazie a Mark Zuckerberg

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteGoogle dismette il supporto per WebView precedente a KitKat
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Colombia: Internet gratis grazie a Mark Zuckerberg

La Colombia sarà il primo paese dell'America Latina e il quarto al Mondo ad essere coinvolto nel progetto Internet.org, un'iniziativa fortemente voluta da Mark Zuckerberg che mira a portare Internet gratuito nelle zone più remote della Terra, quelle che per limiti geografici, culturali o economici presentano infrastrutture di Rete limitate o assenti.

Grazie alla collaborazione del provider telefonico locale Tigo, l'organizzazione tecnologico-umanitaria del CEO di Menlo Park distribuirà alla popolazione locale un'applicazione funzionante su Android attraverso la quale sarà possibile accedere ad alcune risorse online come per esempio l'enciclopedia Wikipedia, lo stesso social network Facebook e il relativo Messenger.

Continua dopo la pubblicità...

Facendo seguito alle iniziative simili che hanno già visto il coinvolgimento di tre paesi africani (Kenia, Tanzania e Zambia), Intenet.org ha deciso di rendere disponibile la propria applicazione anche in Colombia per fornire non soltanto un supporto alla connettività, ma anche servizi online specifici per la risoluzione di problematiche locali come quelle riguardanti la condizione femminile.

Come anticipato, l'App realizzata per il progetto potrà essere utilizzata gratuitamente, a tal proposito Zuckerberg, durante un suo recente intervento tenutosi proprio a Bogotà, avrebbe affermato di augurarsi che il modello proprosto da Internet.org possa affermarsi quanto prima con l'obiettivo di cancellare quanto più possibile il Digital Divide.

Per il momento si attende di scoprire quale potrebbe essere il prossimo paese interessato dall'iniziativa del creatore del Sito in Blue, secondo alcuni analisti il candidato più accreditato ad oggi dovrebbe essere la Cina, una nazione dove la stessa piattaforma di Menlo Park fatica ad entrare a causa delle condizioni imposte dal regime di Pechino.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.