E-commerce: come cambiano i consumatori italiani

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteFacebook: no alle discriminazioni nell'advertising
  • SuccessivoAdvertising per i più piccoli e influencer marketing
E-commerce: come cambiano i consumatori italiani

Secondo una recente rilevazione sulle abitudini dei consumatori digitali svolta da Idealo in collaborazione con Bilendi, attualmente gli Italiani che acquistano prodotti online privilegerebbero in particolare categorie merceologiche come l'elettronica, la moda e le calzature, citate rispettivamente dal 46.6%, 41.7% e 40.3% degli intervistati.

Per quanto riguarda le abitudini di acquisto dei nostri connazionali, il 76% del campione analizzato avrebbe effettuto mediamente almeno un'ordine mensile tramite e-commerce. Vi sarebbero poi i cosiddetti "consumatori abituali", cioè quelli che comprano effettivamente almeno un prodotto al mese, la cui percentuale si attesterebbe sui 57 punti percentuali.

Continua dopo la pubblicità...

Il 19% degli Italiani che utilizzano le piattaforme di commercio elettronico sarebbe composto invece da "consumatori intensivi", con almeno un acquisto su base settimanale, mentre i "consumatori sporadici", che non andrebbero oltre un acquisto ogni trimestre, rappresenterebbero infine il 24% del totale, meno della metà degli abituali.

A praticare lo shopping online sarebbero in maggioranza gli uomini con una quota parte del 59.2% contro il 40.8% registrato per la componente femminile. Dal punto di vista delle fasce d'età si noterebbe invece una netta prevalenza degli utenti di età compresa tra i 35 e i 44 anni, in contrasto con il dato europeo che vedrebbe al primo posto i giovani tra i 25 e i 34 anni.

Le recensioni pubblicate in Rete da altri consumatori digitali starebbero assumendo un ruolo sempre più determinante nelle decisioni di acquisto. Nel caso dell'Italia il 90% dei nostri connazionali le leggerebbe prima di effettuare un ordine, sarebbe inoltre molto alta l'attenzione nei confronti delle guide all'acquisto e dei test, che verrebbero consultati dal 93% del campione.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.