Computer alla velocità della luce con IBM

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteApple e Google uniti per acquistare i brevetti Kodak
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Computer alla velocità della luce con IBM

Approfittando dell'appuntamento dell'IEEE International Electron Devices Meeting di San Francisco, il gigante IBM presenterà una nuova tecnologia che dovrebbe consentire di implementare componenti di tipo ottico all'interno dei chip basati sul silicio.

Grazie a degli impulsi luminosi, che sarebbero stati già testati su alcuni prototipi di Big Blue, si dovrebbe ottenere una velocità fino ad oggi sconosciuta nel campo della trasmissione dei dati; si parla di 1 Tera al secondo nelle comunicazioni tra client e server.

Tale teconologia dovrebbe basarsi sulla rilevazione di fasci di luce da parte di appositi sensori foto-sensibili; la procedura necessaria per la realizzazione dei chip concepiti per supportare questo sistema dovrebbe non differire di molto da quella già utilizzata per i semiconduttori, ciò garantirebbe un risparmio in sede di produzione.

L'idea sarebbe in pratica quella di mettere a disposizione dei componenti completamente integrati; in questo modo si supererebbero gli ostacoli dovuti ai costi relativi all'assemblaggio dei diversi supporti ottici, fornendo così una tecnologia superveloce concorrenziale anche per quanto riguarda i prezzi.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.