Confessarsi ai tempi dell'iPhone

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteUSA: WiFi a scrocco per un Americano su tre
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

Sta suscitando non poche polemiche la distribuzione sull'App Store di un'applicazione per iPhone denominata "Confession: a Roman Catholic App", un'estensione concepita appositamente per ricevere il sacramento della confessione attraverso smarphone.

Disponibile anche per il tablet iPad, questa applicazione è stata prodotta dalla software house LittleiApps ed è scaricabile dal marketplace della Casa di Cupertino al prezzo di 1.99 dollari; i dati memorizzati saranno naturalmente protetti tramite password.

Dato che non tutti i peccati e i peccatori sono uguali, l'estensione da la possibilità di creare un proprio profilo e di personalizzarlo; "Confession" è anche in grado di elaborare le penitenze più adatte ai peccati confessati, proprio come accade durante l'amministrazione reale del sacramento.

Diversamente da quello che si potrebbe pensare, a richiedere la creazione di questa applicazione è stato proprio un prelato: il Reverendo Thomas G. Weinandy, Direttore del Segretariato per la Pastorale della Dottrina e prassi della Conferenza dei Vescovi Cattolici negli USA.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.