Continua la diffusione dello spam

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteAttacco iraniano contro Twitter
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

Internet cresce e così le sue tecnologie di base, ma niente e nessuno sembrano ancora in grado di porre un freno allo spam, anzi, questo fenomeno continua a dilagare così come nascono ogni giorno delle botnet create ad arte per la diffusione della posta elettronica indesiderata.

A confermare questa tendenza sono i dati recentemente raccolti attraverso una ricerca condotta da Project Honey Pot, una rete che raccoglie i contributi di decine di migliaia di amministratori di Web server e Mail server sparsi in oltre 170 paesi in tutto il pianeta.

Per stilare la propria indagine il network ha dato vita ad uno sforzo titanico monitorando tutta la posta giunta sulle proprie mailbox fino a registrare il 5 miliardesimo messaggio indesiderato giunto presso i propri server.

Attraverso delle proiezioni, gli esperti del Project Honey Pot hanno stabilito che in un periodo lungo cinque anni che va dal 2004 al 2009 sono state spedite nel complesso ben 125 trilioni (125 milioni di milioni) di email riconducibili ad attività di spam.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.