Crescono i danni da Cybersquatting

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteConficker è pronto per il pesce d'Aprile
  • SuccessivoTrovato il super-server dei Pirati Informatici
Crescono i danni da Cybersquatting

Il Cybersquatting, cioè l'azione di appropriarsi di nomi di dominio contenenti riferimenti espliciti a marchi registrati o a nomi di personaggi noti, sarebbe in forte crescita; a lanciare l'allarme è stata la World Intellectual Property Organization. Il fenomeno sembra essere particolarmente diffuso anche in Italia.

Il Cybersquatting viene generalmente praticato a fini di lucro e con l'intento di estorcere denaro a quelli che dovrebbero essere i legittimi proprietari dei domini; in 10 anni sono state contate in tutto il Mondo oltre 14 mila denunce legate all'impropriazione indebita di nomi di dominio, 467 in Italia.

Il Cybersquatting italiano rappresenta il 9% sul totale denunciato, ma il 90% di questo fenomeno riguarda siti in lingua Inglese; le vittime preferite dei Cybersquatters sarebbero le aziende farmaceutiche ed in particolare i nomi dei medicinali da esse prodotti.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.