Criptovalute: cali a due cifre delle transazioni

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteDrive for Desktop:. un solo client per Google Drive
  • SuccessivoMiSE: 1.7 miliardi per microelettronica, batterie e calcolo
Criptovalute: cali a due cifre delle transazioni

Secondo quanto riportato in uno studio pubblicato da CryptoCompare riguardante l'andamento del mercato delle criptovalute durante l'anno corrente, in giugno le transazioni registrate sarebbero state ben il 42% in meno rispetto allo stesso mese dello scorso anno, questo dopo il calo di 35 punti percentuali che si era avuto a maggio.

Tali flessioni sarebbero attribuibili in particolare alle recenti decisioni da parte del Governo di Pechino in merito al mining delle monete virtuali, tale attività infatti sarebbe stata sostanzialmente vietata (o molto limitata) nel Paese asiatico per via del fatto che in alcune aree essa stava provocando un notevole consumo di energia elettrica e un impatto ambientale negativo.

L'Oriente non sarebbe stato però l'unico fronte in cui i regolatori avrebbero preso iniziative a danno della produzione e del trading di criptovalute, a tal proposito basti pensare ai vari stati europei dove l'utilizzo dell'exchange Binance è divenuto sostanzialmente impossibile. A giugno quest'ultimo avrebbe visto crollare del 56% le transazioni effettuate rispetto allo stesso mese del 2020.

Binance rimane ancora oggi la piattaforma di scambio più utilizzata al Mondo con un giro d'affari che raggiunge quasi i 700 miliardi di dollari, tale dato potrebbe però cambiare anche notevolmente in futuro considerando che altre realtà, come Giappone e Thailandia, si starebbero preparando a restringere ulteriormente la cerchia di operatori autorizzati.

Continua dopo la pubblicità...

E' comunque probabile che anche il forte decremento di valore a danno di asset come il bitcoin abbia avuto un ruolo fondamentale nel disincentivare gli scambi, con un numero plausibilmente alto di risparmiatori alla ricerca di soluzioni per contenere le perdite. Successivi rimbalzi potrebbero invece determinare una rapida inversione dell'attuale tendenza conservatorista.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.