Crociata anti-porno per il BlackBerry

Bandito il BlackBarry da alcuni governi arabi per non meglio precisate ragioni di sicurezza, la RIM ha deciso di rendere più appetibile il proprio smartphone per quelle regioni del Mondo in cui la diffusione della tecnologia deve sottostare a vincoli maggiori rispetto allo "scollacciato" Occidente.

L'India, pur essendo considerata la più grande democrazia della Terra, non si è mai dimostrata favorevole alla commercializzazione di dispositivi elettronici che non potessero essere sottoposti ai rigidi controlli governativi attuati per motivi politici e morali.

Continua dopo la pubblicità...

La Research in Motion ha così deciso che i modelli di BlackBerry commercializzati in India non consentiranno la navigazione su siti Web pornografici, inoltre, le agenzie governative del gigantesco paese potranno essere libere di controllare le attività degli utenti.

Dopo gli Emirati Arabi, anche l'India si era dimostrata dubbiosa sull'utilizzo dei sistemi di criptazione dei dati per il BlackBarry, quello indiano è però un mercato troppo grande per rinunciarci e quindi la RIM ha deciso di scendere immediatamente a patti col governo di New Delhi.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.