Cybersecurity: CEO sotto attacco

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteApple: la trimestrale conferma la svolta verso i servizi
  • SuccessivoGoogle acquisisce FitBit per 2.1 miliardi di dollari
Cybersecurity: CEO sotto attacco

Secondo un recente rapporto di Yarix, divisione dedicata alla Cybersecurity del Var Group, gli attacchi informatici contro le aziende si starebbero concentrando sempre di più a danno dei CEO e del management di livello più elevato. Tale tendenza confermerebbe come le azioni malevole in ambito enterprise stiano diventando sempre più mirate.

Si tratta di un fenomeno noto con il nome di CEO Phishing che mira a sottrarre informazioni a coloro che dispongono dei dati più sensibili riguardanti una società. Ad esso verrebbero associate attività come il tracciamento degli spostamenti tramite la violazione di smartphone, lo spionaggio delle abitudini di consumo e la registrazione dei comportamenti sui social media.

Nel periodo compreso tra aprile e giugno 2019 le aziende della Penisola colpite da attacchi sarebbero state 3.700, cioè il 17% in più rispetto al trimestre precedente dello stesso anno. Per quanto riguarda gli eventi genericamente ricollegabili alla sicurezza, questi avrebbero registrato un incremento del 27.5% superando abbondantemente quota 15 mila espisodi.

Il settore più interessato dal fenomeno sembrerebbe essere attualmente quello manufatturiero che avrebbe subito il 29% degli attacchi in più rispetto al quarto compreso tra gennaio e marzo 2019, proccupa nel contempo la grande crescita (pari a circa 80 punti percentuali) delle azioni malevole sferrate nei confronti del settore trasporti.

Ad oggi, anche e soprattutto per i dirigenti, le migliori strategie con cui limitare i rischi sembrerebbero essere quelle dettate dal buon senso: evitare di condividere informazioni riservate sui social network, utilizzare con parsimonia le funzionalità per la geolocalizzazione e gestire con molto attenzione la corrispondenza ricevuta per email.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.