Cybersecurity: donne sottorappresentate e sottopagate

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Cybersecurity: donne sottorappresentate e sottopagate

451 Research ha recentemente condotto una rilevazione per conto della security house russa Kaspersky dalla quale emergerebbe che nel settore della Cybersecurity soltanto il 23% dei Chief Information Security Officer sarebbe donna. Ciò accadrebbe nonostante diversi studi avrebbero dimostrato i vantaggi derivanti dalla presenza femminile nella gestione della sicurezza in azienda.

Sempre stando ai dati messi a disposizione dalla ricerca, investire nella diminuzione del gender gap porterebbe ad un incremento in termini di utili pari al 19%. Come in altri mercati caratterizzati dalla sottorappresentazione di genere tale problema sembrerebbe motivato più da una resistenza culturale che da un più pragmatico calcolo di efficienza.

Da una parte infatti le aziende tenderebbero a considerare le professionalità legate alla Cybersecurity come lavori più adatti agli uomini, una convinzione immotivata trattandosi di mansioni di tipo intellettuale, dall'altra il numero di donne che affrontano studi appositamente dedicati all'informatica in genere, e alla sicurezza informatica nello specifico, sarebbe ancora troppo basso.

Ad oggi soltanto il 37% delle compagnie coinvolte nella rilevazione avrebbero già dato vita a delle strategie dedicate ad incrementare la presenza femminile nel proprio organigramma. Paradossalmente sembrerebbe che nelle startup tecnologiche, giovani imprese dove è fondamentale la componente innovativa, le donne siano in numero ancora minore rispetto alle aziende di lunga data.

In ogni caso il panorama recente starebbe evidenziando un miglioramento anche per quanto riguarda il superamento del gender gap: il 20% delle donne che sono riuscite a conseguire ruoli dirigenziali lo avrebbe fatto nel corso degli ultimi 2 anni, nel contempo la percentuale degli uomini in grado di raggiungere il medesimo traguardo nell'ultimo biennio sarebbe stata pari a 10 punti.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti